Editoriale

Maggio 2020

di Alberto Rizzo

Apriamo il nostro TeseoBlog Libero e Indipendente in un momento tra i più difficili della nostra esistenza. La pandemia che ha colpito il mondo intero ci ha dimostrato ancora una volta quanto siamo fragili dinanzi alla natura.

Tuttavia, il blog, nasce in un momento che ritengo sia “particolare”; la sua singolarità sta nel fatto che è come se volesse “emergere dalle ceneri”; così come L’Araba Fenice rinata dopo la morte, TeseoBlog si pone come unico scopo, attraverso gli articoli generalisti individuati nel web, di fare luce in maniera positiva alle tutte le avversità, dando esempio di volontà per risollevarsi e di reagire dinanzi alle situazioni di difficoltà.

La nostra forza deve risiedere nella capacità di non lasciarsi abbattere dalle complessità della vita, di reagire e di rialzarsi più forti di prima. Dobbiamo imparare ad adattarci al vento e alle tempeste come fanno gli alberi che sviluppano delle radici forti e dei rami flessibili, così possiamo mantenerci ancorati a terra, ma allo stesso tempo dobbiamo anche imparare ad adattarci ai cambiamenti.

In questi giorni di forzata domiciliazione abitativa, il web ci ha abituato ad un’infinità di filmati dove veniva rivendicata la fierezza di essere italiani.

Ma perché diventiamo un popolo maturo solo nei momenti di grande tragedia collettiva?  È vero, per carità, siamo tutti spaventati perché misure così drastiche non sono mai state prese. Forse neanche la guerra aveva chiuso tutto così.

E allora bisogna saper convivere con le difficoltà usando la logica e la saggezza, senza farci prendere da eccessi di allarmismo che sfocerebbero inevitabilmente in una maggiore sensazione di minaccia e di pericolo.

Ma come fare? Proprio ora che un intero Paese è spaventato, non dobbiamo schierarci esaltandoci dinanzi ad una decrescita del Paese o, ancor peggio dire “tanto lo sapevo che andava a finire così”; al contrario dobbiamo piuttosto rivedere il nostro modello di vita per non restare ancorati ad una nostalgica vita passata.

Certo, l’allarme gridato a squarciagola da molti piccoli imprenditori sulla tenuta delle loro aziende i quali temono di non riaprire più, non ci deve lasciare indifferenti. Ecco perché credo che bisogna quanto prima rivedere anche e soprattutto il modello economico del nostro Paese, proprio per non rischiare di precipitare tutti nella miseria; cercando tutti insieme di circoscrivere nell’angolo tutti i nostri affanni che la quotidiana ora più di prima ci presenta, tanto domani, che ci piaccia o no, sarà un altro giorno.

Alberto Rizzo

Dopo essere stato per molti anni dirigente d’azienda e Formatore aziendale, oggi è Direttore della Caravan Films Rome.

Laureato al DAMS (Disciplina delle Arti della Musica e dello Spettacolo);

Alberto Rizzo

Laureato in Scienze Sociologiche;

Scrittore di libri e di saggi:

«L’uomo nudo con le mani in tasca» – pièce teatrale – edito da Il Mio libro;

«Il Segreto del Decamerone» – romanzo thriller – edito da Ibiskos Editore Risolo; vincitore del 2° premio UnicaMilano;   

«Il crimine tra fiction e realtà» – Saggio – 1° premio L’Espresso come migliore saggio del 2018 – edito da Il Mio Libro;  

«Maria Antonietta. Regina di Francia» – Saggio – edito da Il mio Libro.

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi