«Oggi su oltre 16 mila tamponi nel Lazio (+2.791) e più di 22 mila antigenici, per un totale di oltre 38mila, si registrano 1.525 casi positivi (-177), 19 i decessi (-3) mentre aumentano i guariti: più 987 . Diminuiscono dunque i casi e i decessi, mentre crescono i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 9%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende sotto al 4%. I casi a Roma città sono a quota 600»: è il bilancio di venerdì 5 marzo della task force per il coronavirus, nelle parole dell’assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato.

«Andiamo verso nuove misure nella provincia di Frosinone. Superato il mezzo milione di somministrazioni totali e 150 mila a over 80. Prenotati 4.400 super fragili e caregiver» precisa D’Amato. Alla luce dei ultimi dati sull’andamento dell’epidemia, Frosinone e provincia passeranno in zona rossa: un ritorno al lockdown, con le scuole chiuse e l’avvio delle altre misure fortemente restrittive previste dal decreto.

E hanno preso il via le prenotazioni per i 78-79enni: superata la quota delle 40mila prossime vaccinazioni. Quelle dai medici di famiglia sono in costante crescita, raggiunte le 15mila somministrazioni e sono 949 i medici già attivi nella campagna che hanno ritirato almeno una fiala presso le farmacie delle Asl.

5 marzo 2021 | 16:44

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi