I turbinati nasali sono tre strutture ossee presenti all’interno di ciascuna cavità nasale finalizzate al riscaldamento, all’umidificazione ed alla regolazione del flusso aereo nasale.
L’infiammazione allergica prolungata, a seguito della esposizione ripetuta agli allergeni, con il tempo contribuisce a fenomeni di cronicizzazione, cui consegue un aumento di volume dei turbinati, responsabile di una fastidiosa ostruzione che spesso non trae benefici dai comuni farmaci (soprattutto quando l’ipertrofia è marcata). Anche in seguito alla loro asportazione, riduzione o decongestione (cosa che non elimina di certo l’allergia), se l’infiammazione allergica non viene controllata, il beneficio è solo temporaneo. Occorre pertanto proseguire le cure antiallergiche, con farmaci e immunoterapia desensibilizzante (vaccini), affidandosi ad un allergologo o ad un otorinolaringoiatra esperto in allergopatie.

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi