(ANSA) – ROMA, 08 APR – Diventa sempre più virale e talvolta
anche bizzarro, l’uso di Nft, i non fungible token, i
certificati di proprietà su opere digitali. Dopo una prima e
significativa applicazione nel campo dell’arte, l’utilizzo di
Nft ora si sta espandendo, addirittura arrivando a sancire un
matrimonio. A San Francisco, infatti, una coppia si è sposata
scambiandosi le fedi sotto forma di Nft. In sostanza, durante la
celebrazione non è avvenuto uno scambio fisico degli anelli, ma
questo è stato sostituito da una transazione sulla blockchain
tramite gli smartphone degli sposi. Il token che identifica gli
anelli nuziali è stato chiamto Tabaat, termine ebraico che
significa ‘anello’, ed è unico, non se ne possono più fare
altri. La coppia ha inserito anche un’animazione digitale creata
dall’artista Carl Johan Hasselrot. Su Twitter Rebecca Rose, la
sposa, ha scritto che gli anelli virtuali si possono vedere
sulla blockchain “come prova dell’impegno reciproco”.
    Va detto che i due protagonisti della vicenda sono sensibili
alla tecnologia, lavorando entrambi per una società americana di
scambio di criptovalute. Quella degli Nft sta diventando una
vera e propria mania. Quache giorno fa anche un giornalista del
New York Times ha venduto un suo articolo in formato Nft per
563.000 dollari (ANSA).
   

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi